News

Novità, promozioni, analisi e curiosità dal mondo del gioco d'azzardo

Bloccare le promozioni sleali degli operatori di casinò. Guerra aperta in Inghilterrra

su Alex di Maggio | Pubblicato il February 04 2018 | Inserito in Notizie
Bloccare le promozioni sleali degli operatori di casinò. Guerra aperta in Inghilterrra | {bonus}

La Competition and Markets Authority (CMA), ha avviato già da tempo, un’inchiesta che ha rivelato l’utilizzo, da parte di alcune società di gioco, di promozioni scorrette e clausole ingannevoli che rappresentano una violazione del diritto dei consumatori. In risposta alla richiesta da parte della Gambling Commission britannica, la CMA ha proposto di adottare una nuova strategia di comunicazione che metta il consumatore in primo piano, e possa permettere di identificare quelli che vengono definiti “trattamenti potenzialmente sleali”.

Secondo la CMA gli scommettitori devono essere in grado di incassare quando vogliono e non devono giocare di più per ottenere le vincite, quindi "le società di gioco devono ora bloccare le promozioni online sleali che intrappolano i soldi dei giocatori". Ai players quindi non deve più essere richiesto di giocare più volte prima di poter ritirare il proprio premio; le società di gioco dovranno fare in modo che tutte le restrizioni sulla giocabilità siano rese chiare ai giocatori: non potranno ricorrere all’utilizzo di termini vaghi per prendere i soldi dei giocatori e non dovranno far partecipare i giocatori alla pubblicità per raccogliere le vincite.

La Gambling Commission britannica, che ha collaborato con la Cma nelle sue indagini, ha sostenuto tali indicazioni, affermando che le società di tutto il settore devono "adottare prontamente tali cambiamenti"; la Cma ha sottolineato "che quelle che non lo faranno dovranno far fronte all'azione normativa della Gambling Commission".

Il direttore esecutivo della Gambling Commission, Sarah Gardner, ha dichiarato che “le società di giochi d'azzardo devono trattare i loro clienti in modo equo e non associare termini e condizioni irragionevoli alle loro promozioni e offerte", un atteggiamento distante anni luce rispetto all'etica adottata dai migliori casinò AAMS attivi in Italia.

Gli fa eco Brian Wright, direttore del business per la Remote Gambling Association, il quale ha affermato che: "esistono sono chiaramente lezioni da apprendere per alcune aziende e lavoreremo con la Gambling Commission e altri per aumentare gli standard, dove necessario. Abbiamo già tenuto discussioni produttive con la Cma e la Commissione per valutare il modo migliore per raggiungere questo obiettivo".

Alcune società di scommesse, quali Ladbrokes, William Hill e Pt Entertainment, hanno già accettato di cambiare politica e modificare tutte le promozioni bonus per i giochi online come roulette e poker.

Ladbrokes Coral evidenzia che "Le cose non sono intenzionalmente andate troppo oltre e le nuove regole contribuiranno a migliorare la trasparenza. Non è mai stato piacevole stare sotto i riflettori per questo tipo di problemi ma siamo lieti che ora sia stata identificata una strada da percorrere e siamo impegnati a garantire che rispetteremo gli standard stabiliti".

William Hill ha dichiarato che accoglierà con favore gli standard e i principi delineati dall'Autorità: "Non vediamo l'ora di adottarli in tutta l'industria".