Celebrity Endorsement: l’arma vincente dei casinò che spopola in Asia

mar 25

Ilfenomeno è esploso recentemente nel continente asiatico coinvolgendo diversi settori, tra i quali spiccano i casinò terrestri: il record assoluto spetta di diritto alla Cina dove il 35% degli advertisement sfruttano le immagini delle star.

image

Legare il proprio brand, la propria immagine a personaggi famosi è una delle leggi sempreverdi del marketing, che in termini tecnici prende il nome di celebrity endorsement.

“Il successo, la seduzione, la perfezione, la ricchezza – per contro qualche volta anche la simpatia, l’umanità e la normalità: sono tutte caratteristiche che si possono associare alle star del cinema, della musica, dello sport e della tv e che rendono l’endorsement un’arma vincente per migliorare l’efficacia della comunicazione di un marchio o di un prodotto”, come afferma un articolo pubblicato su Vogue da Michele Fossi.

Il fenomeno è esploso recentemente nel continente asiatico coinvolgendo diversi settori, tra i quali spiccano i casinò terrestri: nel dettaglio in India il 18% delle pubblicità ha come protagonisti star dello spettacolo, il 30% in Giappone, anche se il record assoluto spetta di diritto alla Cina dove il 35% degli advertisement sfruttano le immagini delle star e dove addirittura un medesimo artista può arrivare a comparire, nello stesso periodo di tempo, in 15 campagne pubblicitarie diverse non essendoci diritti di esclusività.

Ma andiamo ad analizzare un caso specifico, quello del Marina Bay Sands. Il gigantesco casinò di Singapore ha recentemente lanciato una campagna di brand endorsement dal titolo “Never Settle”, interpretato da David Beckham e creato dall’ agenzia pubblicitaria americana AR di New York.

image

La campagna si propone di mostrare la “meraviglia architettonica” del casinò attraverso gli occhi di Beckham. Il regista e fotografo Anthony Mandler ha affermato: “E’ stato fondamentale per noi catturare l'emozione e l'energia che trasmette il Marina Bay Sands con questo spot. Abbiamo voluto mostrare al pubblico le offerte di cui può usufruire quando lo andrà a visitare, dai punti di ristoro, al divertimento, allo shopping di lusso più ricercato e altro ancora. David è il nostro maestro di cerimonie, e ci accompagna attraverso l'avventura cinematografica a scoprire le meraviglie del Marina Bay Sands”. Lo spot TV di Anthony Mandler - è solo un aspetto della campagna ”Never Settle”, questo comparirà anche sui giornali e le riviste, e diversi cartelloni pubblicitari saranno sparsi per tutta l'Asia, soprattutto a Singapore, Indonesia, Cina e Malesia .

Lo spot televisivo verrà eseguito su piattaforme, TV e cavo di rete digitali canali in tutta la regione, per amplificare l’effetto sfruttando queste potenti casse di risonanza.

Beckham ha detto: “Ho collaborato col Marina Bay Sands su svariati progetti che vanno da eventi di beneficenza, seminari e celebrazioni festive. Si tratta di un marchio che aspira sempre a dare il meglio in tutto ciò che fa. È per questo che mi piace Marina Bay Sands. Sono entusiasta di far parte della campagna ‘Mai Settle”. Marina Bay Sands è una meta incredibile in ogni senso della parola. È sede di alcune delle opzioni più stravaganti e lussuose di intrattenimento, vendita al dettaglio e ristoranti sparsi per l’ Asia, in pieno rispetto della filosofia e strategia marketing adottate dai casinò resort dell’est.

Per amplificare ulteriormente il raggio d’azione della campagna, il team marketing del Marina Bay Sands ha ingaggiato anche il Re delle cucine da incubo mondiali, Gordon Ramsey.

image

Il Gordon Ramsay Group lancerà l’idea del Bread Street Kitchen al The Shoppes del Marina Bay Sands nel primo semestre del 2015. La partnership del resort con il famoso chef è stata annunciata in questi giorni e ha aperto le porte a Ramsey per dare prova delle sue magie culinarie in una delle destinazioni di gateway in Asia.

Sono felice di collaborare con un partner come Marina Bay Sands, conosciuto per essere promotore di esperienze culinarie a livello mondiale a favore di un mercato che vede le persone amanti della cultura culinaria e del cibo. L’espansione in Asia è un’esperienza interessante che ci permetterà di trasferire e adattare le idee londinesi a questo nuovo mercato”, è stato il commento di Gordon

Ramsay va ad allungare la lista di molti suoi colleghi che hanno stabilimenti all’interno del resort tra cui Mario Batali, Daniel Boulud, Wolfgang Puck, Tetsuya Wakuda, Justin Quek e David Thompson.