Che cos'è il Fonda Salva Calcio e perché sono fondamentali le scommesse sportive?

mag 18

Per il mondo del calcio e dello sport in generale, questo primo semestre dell’anno 2020 sarà ricordato come un anno senza precedenti da un punto di vista economico.

Per il mondo del pallone i danni sono conclamati, con una riduzione del giro d’affari che potrebbe addirittura peggiorare se i campionati non dovessero ripartite.

Intanto, il Governo ha studiato un apposito fondo per salvare sia il calcio sia tutti gli sport. La norma regolatrice, contenuta nel Decreto Rilancio approvato dal Consiglio dei Ministri, ha confermato a questo proposito il prelievo pari allo 0,30% del totale della raccolta dalle scommesse relative a eventi sportivi di ogni tipo, anche virtuali quindi, effettuate in qualsiasi modo e con qualsiasi mezzo, compreso l’online o i canali tradizionali. Questo prelievo fa a finanziare quello che per tutti è ormai il Fondo Salvacalcio, pur comprendendo tutto il mondo sportivo italiano.

L’idea è nata per far fronte alla crisi economica che ha travolto tutti i soggetti che operano nel settore dello sport, penalizzati dalle misure di contenimento volute dal Governo per fronteggiare la pandemia del Covid-19. Il “Fondo per il rilancio del sistema sportivo nazionale” prevede delle risorse trasferibili al bilancio autonomo della Presidenza del Consiglio dei Ministri e verranno assegnate all'Ufficio per lo sport che, da par suo, adotterà tutte le misure di sostegno e di ripresa per il mondo sportivo.

Ragion per cui da quest’anno, e fino al 31 dicembre 2022, viene confermato il prelievo su una quota pari allo 0,30% del totale della raccolta sulle scommesse di cui sopra. Il finanziamento del Fondo prevede un versamento che non sia inferiore a 40 milioni di euro per quest’anno. Milioni che diventano cinquanta sia per l’anno 2021, sia per l’anno 2022.

La ripartenza dei campionati è fondamentale per le casse dell'erario dato che le scommesse sportive, insieme al settore dei casinò online, sono i segmenti che fanno da sempre fanno da traino, sia livello erariale che di sponsorizzazione dei grandi club delle Serie A e delle competizioni sportive. Per salvare l'intera filiera del calcio è necessario rimettere in moto tutti gli ingranaggi che lo caratterizzano, rispettando però tutte le norme di sicurezza indispensabili per evitare una nuova esplosione del coronavirus.