Gestione delle emozioni: cosa i trader professionisti possono imparare dai giocatori d'azzardo

ago 21

Cathy Hulbert è una giocatrice d’azzardo professionista che ha fatto molti soldi giocando con blackjack, slot machine e poker per decenni. Tra le righe del libro “Maghi del gioco d’azzardo” dove la sottoscritta era menzionata, insieme ad altre leggende del gioco d’azzardo, un passaggio in particolare ci ha colpito perché potrebbe essere molto utile ai traders per evitare di fare errori inutili.

Ma prima vediamo questo passaggio: “Cathy: prima di andare a giocare, non mi intrattengo con nessun’altra attività […] non rispondo al telefono. Non socializzo. Non pianifico alcun evento sociale per dopo. Non voglio limiti di tempo. Voglio che la mia mente sia calma e serena il più possibile. Vado a letto la stessa ora tutte le notti e mi sveglio alla stessa ora tutte le mattine[...] non bevo alcol la notte prima di andare a giocare […] mentre guido per andare al casinò, sono consapevole di quanto siano irritati gli altri autisti […] più sono calmo, meglio riuscirò a fare […] se sto guidando come una maniaca, se le luci stanno per diventare gialle ed io passo, penso…OK, non sei in condizioni oggi […].

Intervistatore: ed hai giocato poi? Cathy: ho giocato più basso. Ho preso nota di cosa non andasse in me […] non voglio perdere 5.000 dollari perché non sono in una buona forma mentale”.

Il trading è un gioco mentale

Come trader, non devi essere super intelligente, anche se è necessaria un po’ di formazione, non devi necessariamente capire tutto sui fattori della macroeconomia, anche se aiuta a farsi un’opinione, e non è necessario essere un abile commercialista ed essere in grado di leggere i bilanci aziendali.

Anche se avere un approccio sofisticato e testato è molto importante, la differenza tra un trader amatoriale ed un professionista sta in qualcosa di differente. Le ragioni per le inutili perdite negli investimenti di traders amatoriali può essere attribuita a questi 5 punti:

  • Trading di rivincita: crei una nuova posizione dopo che la tua soglia di stop è saltata, senza verificare se i segnali per un rientro sono effettivamente validi
  • Giocare al rialzo: vuoi di più, per rifarti delle perdite, forzi i tuoi investimenti e violi le tue regole
  • Salti da un grafico all’altro senza sapere cosa tu stia veramente cercando e quindi effettui investimenti che non rispondono ai tuoi criteri
  • Vuoi evitare le perdite, e per questo modifichi le tue soglie di stop o addirittura le elimini
  • Manchi un investimento e lo effettui troppo tardi, anche se avresti dovuto evitarlo.

Il trading è un gioco e non è il trader con la strategia più sofisticata che fa la differenza, ma il trader che riesce a controllare le proprie emozioni ed a cambiare le sue abitudini in modo efficiente.

Consapevolezza di sé

La consapevolezza di se è un tratto caratteriale importante per avere successo, non solo per un trader, ma nella vita i genere. La consapevolezza di se significa che sei consapevole di te stesso. Questo può includere punti di forza e debolezze o il tuo attuale stato mentale ed il tuo stato emotivo.

La consapevolezza di se e l’abilità di assestare il proprio stato mentale è importante per un trader. Essere un trader significa dover continuamente prendere delle decisioni che possono farti guadagnare o perdere dei soldi, essere sicuri di fare le cose al massimo livello è importante. Ciò nonostante, molti traders vedono il trading come un lavoro in cui sedersi alla scrivania dalle 9 alle 17, a prescindere da come si sentono.

Controlla il tuo stato mentale

Ogni mattina, prima di accedere alla tua piattaforma di trading, prenditi del tempo per analizzare il tuo stato mentale. I punti di seguito possono servirti come linee guida per valutare te stesso.

  • Ti senti malato? Sebbene sembri ovvio che non si possa investire se si è malati, la maggior parte dei trader non la pensano in questo modo e continuano ad investire normalmente
  • Hai dormito abbastanza? Un deficit del sonno può avere un impatto severo sulle performance e sul come reagiamo ed interagimmo con il mercato. Dr. Steenbarger ha scritto un grande articolo sul sonno e le performance. Come nota aggiuntiva, questo vale anche se hai bevuto troppo la notte prima
  • Sei arrabbiato o suscettibile? Una discussione con il coniuge o a lavoro, può influenzare negativamente sulla concentrazione e quindi sulle decisioni di tradingli
  • Essere sovra-eccitati può essere molto rischioso, perché influenza negativamente sul modo in cui prendi le decisioni, sul modo in cui analizzi i rischi e prendi le informazioni sulle potenziali perdite
  • Se vengono da una striscia di vincite, i traders tendono a sentirsi molto sicuri di se e quindi, sono meno influenzati dai rischi. Di solito questo porta a prendersi rischi eccessivi
  • Dal lato opposto, venendo da una striscia negativa, diventano troppo prudenti e quindi mancano investimenti potenzialmente proficui. Il passo citato all’inizio dell’articolo ti può dare qualche valido suggerimento su come percepire il tuo atteggiamento ed il mondo che ti sta introno, e quindi capire il tuo stato mentale..

Se non ti senti bene o se rispondi ad alcune delle domande citate prima in un modo che segnali che non sei in uno stato mentale ottimale, non investire! Prenditi del tempo prima di lanciarti, o prenditi qualche giorno. Ci sarà sempre un nuovo investimento, ma non puoi riavere indietro i soldi che hai perso con un cattivo investimento.

Un altro modo per evitare errori non necessari quando non ti sente al massimo è quello di utilizzare posizioni meno rischiose. Se di solito rischi il 2% in un investimento, scendi al 1% o al 0,5%, fin a quando non ti sentirai meglio. Il trading non è un business in cui viene pagato ad ore, ma in base alle tue performance.