Giochi 2019: il bilancio extraslot. Casinò online +17% rispetto al 2018

gen 06

Il 2019 si è appena concluso ed è tempo di bilanci per il settore dei giochi, affrontati in termini di spesa, raccolta e vincite. Alcuni segmenti hanno chiuso l’anno con segno positivo, altri mostrano segnali di ripresa ed altri ancora registrano importanti decrementi.

La spesa complessiva nel segmento dei casinò online AAMS e del poker online è stata pari, nell'anno appena concluso, a 969 milioni di euro. Il dato riflette una crescita del +12,4% rispetto agli 862 milioni spesi nel 2018. Sono i giochi da casinò online ad aver contribuito maggiormente a tale crescita considerando che nel 2019, hanno registrato una spesa pari a 831 milioni di euro, un +17% rispetto ai 710 milioni spesi nell'anno precedente, grazie soprattutto al contributo del segmento relativo alle slot machine online.

Più critica, invece la situazione del poker cash che ha registrato una spesa complessiva di 60 milioni di euro segnando un decremento del 14% rispetto ai circa 70 milioni spesi nel 2018. In calo anche il poker a torneo ed i giochi di abilità che nel 2019 hanno segnato una spesa di 77,6 milioni di euro, in calo del 5,4% rispetto agli 82 del 2018.

Per quanto riguarda i concorsi pronostici, Totocalcio, Il9 e Totogol, il 2019 si è chiuso con una raccolta di 11,6 milioni di euro. A farla da padrone il Totocalcio che ha ottenuto la parte più consistente delle giocate, corrispondenti a 8,38 milioni e il 72% della raccolta totale; segue ‘Il9’ con 2,91 milioni di euro, il 25,1%, ed il Totogol che ha raggiunto 329 mila euro, il 2,8% del totale. Nel 2018 la raccolta complessiva è stata di 13,6 milioni di euro.

Seguiamo col Superenalotto la cui raccolta nel 2019 ha sfiorato 1,7 miliardi di euro, grazie in particolare all'effetto del jackpot record da 209 milioni di euro vinto a Lodi lo scorso 13 agosto. Nell'anno appena trascorso il concorso Sisal ha assegnato complessivamente due ‘6’ per un totale di 275,5 milioni di euro (oltre alla sestina vincente di Lodi, anche il ‘6’ da 66,3 milioni centrato in provincia di Parma il 17 settembre scorso), nove “5+” per 6 milioni di euro e sette “5Stella” per un totale di 2,7 milioni.

Nel 2019, anche Lotto e 10eLotto hanno assegnato importanti vincite, corrispondenti ad un totale di 5,6 miliardi di euro, una media di oltre 15,3 milioni di euro al giorno.

Il premio più alto assegnato con il Lotto, pari a 630 mila euro, è stato vinto in provincia di Torino, lo scorso 24 gennaio; il 10eLotto, nel mese di febbraio, ha premiato con ben 5 milioni di euro la città di Marcianise, in provincia di Caserta. Il 2019 si è concluso con la più alta vincita centrata al Lotto a Roma, pari a 28 mila euro con un terno giocato sulla ruota della capitale. Seguono i 22.500 euro vinti a Pisa con una giocata su Bari ed i 21.670 euro vinti in provincia di Milano con una puntata su tutte le ruote. Il 10eLotto ha premiato invece Castelnuovo Cilento (SA) con 50 mila euro con una giocata da 3 euro. La vincita è stata seguita da tre premi da 20mila euro ciascuno finiti in provincia di Lodi, Brescia e Alessandria.