ICE Totally Gaming 2015: il racconto esclusivo della tre giorni di Londra

feb 19

L’ICE Totally GamingExpo & Conference rappresenta un grandeevento per il settore del gioco e ne abbraccia tutte le tipologie: giochi da casinò, siti per giochi online e per applicazioni su mobile. L’evento, che si svolge presso l’ExCel Centre di Londra, dura tre giorni e accoglie più di 20.000 spettatori ogni anno. Migliaia i delegati che vi partecipano e un centinaio gli stand allestiti presso l’ExCel centre per l’occasione. Rappresenta più di 60 paesi e gli operatori che ne prendono parte approfittano dell’evento per presentare i loro ultimi prodotti, creare nuovi contatti, pianificare il futuro del settore per l’anno successivo e anche per quelli a venire. La popolarità della conferenza è cresciuta di anno in anno e in particolare in questo 2015 appena iniziato, si sono abbattuti diversi record. Dopo tre giorni ricchi di eventi, diverse sono state le argomentazioni emerse e di grande interesse.

ICE Totally Gaming 2015 Day 1

La conferenza ha avuto inizio il 3 di febbraio. E’ stata una giornata molto impegnativa, anche per la lunga fila di spettatori, che dalle 10 alle 12 hanno atteso l’ingresso desiderosi di partecipare al congresso ed esplorare i numerosi stand. La “passeggiata”, al suo interno, non può certo considerarsi breve, tenendo conto delle dimensioni del luogo e delle molte cose interessanti da vedere e scoprire.

I maggiori operatori del settore vi partecipano per attirare nuovi clienti e presentare le importanti novità.

**Novomatic **è stato uno dei brand più facili da individuare poiché si è assicurata uno spazio gigantesco per presentare al meglio la propria offerta. **Microgaming ha pubblicizzato la sua ultima versione di slot, Game of Thrones, in maniera interessante e curiosa: ha allestito un green-screen (uno schermo verde) presso lo stand e i visitatori potevano ottenere una stampa di essi stessi seduti sull’Iron Throne **della popolare serie HBO.

All’evento hanno inoltre preso parte donne bellissime alcune delle quali in topless, altre con il corpo dipinto e altre che indossavano abiti molto graziosi.

Come c’è da immaginarsi, le slot machine erano ovunque e senza dubbio nel 2015 persisterà la tendenza delle “spinning reels”, molto in voga e predilette dai giocatori di casinò.

Il Bitcoin and Crypto Currencies Seminar si è svolto anche quest'anno dopo il successo ottenuto nel 2014. Ha rappresentato uno dei punti salienti della prima giornata ed ha caratterizzato diverse sessioni dedicate al tema delle “crypto currencies” nel moderno settore del gioco online.

Nonostante Bitcoin abbia vissuto un calo significativo negli ultimi mesi, gli operatori del gioco non hanno dimostrato alcuna esitazione nel voler rimanere nel settore confidando ancora nelle potenzialità che possiede. Secondo Sonny Singh di BitPlay, il recente calo del valore di Bitcoin è come una medaglia a doppia faccia: ci sono stati risvolti negativi,ma questi non hanno fatto altro che produrre un esito positivo nel senso che, ha messo in guardia le potenziali imprese, ma allo stesso tempo ha contribuito a renderlo più popolare cosicché molte persone hanno cominciato ad utilizzare la crypto currency più che mai.

Mentre il valore di Bitcoin sul ​​mercato vive delle fluttuazioni, allo stesso tempo si sta cercando di educare utenti e operatori verso le future applicazioni delle “crypto currencies” nel gioco online: le due industrie si stanno muovendo in avanti e hanno dalla loro tutto il potenziale per poter realizzare un buon connubio.

Uno degli stand più cool del primo giorno e forse il più attrattivo per i partecipanti americani, è stato quello organizzato da OpenBet . L'operatore ha decorato il suo spazio al fine di farlo sembrare un vero e proprio american bar con schermi piatti alle pareti e un bar molto fornito al centro.

La trasmissione delle immagini del Super Bowl ha attratto numerose persone. L'obiettivo era quello di promuovere e offrire una rappresentazione del “new optimized gaming channel”, un nuovo canale di gioco ottimizzato e utilizzato da OpenBet attraverso cui gli scommettitori online possono godere di una varietà di opzioni di scommessa e possono accedere ai propri account da qualsiasi luogo e in qualsiasi momento.

In questo primo giorno si è anche tenuto il seminario sul **Tribal Gaming **con sessioni guidate da Victor Rocha di **Pechanga.net, **pensato per aiutare gli operatori a comprendere meglio come fare affari con le comunità indiane. Relatori di alto profilo hanno esposto le loro conoscenze in materia dimostrando perché alcuni dei migliori casinò del mondo sono di proprietà degli “operatori tribali”. Uno dei consigli offerti è stato quello di visitare le aziende indiane direttamente sul posto al fine di comprendere meglio le potenzialità del loro patrimonio. In generale, tutti i relatori presenti sembravano d'accordo nel sostenere che la terra tribale offre grandi opportunità (anche se i fornitori europei attualmente non sono ben rappresentati ai “piani tribali”.

ICE Totally Gaming 2015 Day 2

image

Il secondo giorno è stato altrettanto ricco ed eccitante come il primo e migliaia sono stati i partecipanti dal momento dell’apertura, alle 10 del mattino, fino alle 6 di sera. Una delle novità di quest'anno ha riguardato il focus sulle attività di start-up con l'obiettivo di presentare ogni innovazione del settore. Questa sezione è stata chiamata Pitch ICE e sarà ripetuta sicuramente anche negli anni successivi. E’ stata organizzata da GamCrowd e Clarion e si è svolta durante tutto il secondo giorno del congresso..

Ad ogni “start- up” sono stati concessi 15 minuti di tempo per presentare i propri prodotti e idee ai delegati della conferenza, mentre venivano girati dei filmati per promuovere la distribuzione attraverso il sito web dell'operatore del finanziamento pubblico. Uno dei rappresentanti si è dimostrato contento per le presentazioni e che il vincitore sarà determinato attraverso la risposta da parte del pubblico.

Il Nexus Start-up Incubator si è concentrato sulla formazione degli operatori e dei clienti interessati a capire cosa c’è da aspettarsi quando si entra nel settore. Si è parlato di tutto, dalla conservazione dei clienti alla conversione in profitti, ai parametri di riferimento per le diverse attività online e le informazioni sui servizi affidabili.

Secondo uno dei rappresentanti presso lo stand, un sacco di persone sono interessate ad entrarvi, ma molti non hanno familiarità con le sfide che le attendono.

Ogni giorno durante l’ICE Totally Gaming Expo, si svolgono delle ICE Conferences, piccoli eventi, durante i quali si affrontano “temi caldi”.

Uno dei punti forti è stata la conferenza IMGL Masterclass che si è svolta il secondo giorno e durante la quale sono state presentate sessioni sulle opportunità di crescita offerte dai mercati emergenti quali Spagna, India, Nord America, Australia e America Latina.

C’è ancora tanta strada da percorrere per gli Stati Uniti per entrare nel grande mercato dei giochi online e l'attenzione si è concentrata sui regolamenti del poker online in California, dove l’ industria è ancora divisa su diverse questioni, tra cui una clausola di “bad actors” che fondamentalmente impedisce a PokerStars di entrare nel mercato.

Secondo Sue Schneider, uno dei relatori, l'industria deve mettersi d’accordo e trovare una unica strategia prima che i politici possano andare avanti con l'idea e iniziare a spingere per ottenere un nuovo regolamento.

Molte aziende hanno utilizzato espedienti accattivanti per attirare l'attenzione della gente. Si è parlato delle donne del primo giorno, dobbiamo anche parlare dei gadget, della musica, e della bara di Dracula e di altre cose progettate per attirare l'attenzione: è il caso, ad esempio, di un calciatore freestyle assunto da Credorax che si è esibito in maniera impressionante con la palla e ha attirato gli appassionati di sport e di scommesse sportive online.

ICE Totally Gaming 2015 Day 3

image

Il terzo e ultimo giorno dell’ICE Totally Gaming 2015 è stato anche il giorno più tranquillo: i partecipanti hanno potuto visitare gli stand con più calma poiché è stata una giornata poco affollata. Una delle ragioni per cui vi sono stati meno partecipanti è dovuta al fatto che il giorno precedente si era concluso con il Fire & Ice party, che probabilmente ha lasciato i partecipanti troppo esausti per un altro giorno all’evento.

Non per questo però il terzo giorno è considerato meno importante! Gli operatori non hanno alcuna intenzione di lasciare in sospeso l’evento, anzi hanno voluto concluderlo nel miglior modo possibile. Uno dei punti forti di questa giornata è stato l’Odobo Play App presentato presso lo stand di Odobo. Si tratta di un’ applicazione innovativa che gioca un ruolo importante nel “puzzle della società” e consente ai clienti di gioco d'azzardo online di accedere ad alcuni dei loro giochi preferiti presenti sulla piattaforma. Gli utenti possono utilizzare l'applicazione per selezionare i titoli dagli studi in via di sviluppo e quindi scegliere l'operatore con cui giocare.

In base alla posizione del giocatore e ai regolamenti del mercato, i giochi possono essere giocati gratis o con soldi veri . Il CEO di Odobo ha aggiunto che l'applicazione sarà ulteriormente migliorata con la possibilità di aggiungere monete virtuali nel mix.

Naturalmente gli stand dell’evento non erano solo di proprietà degli operatori, anche i “regolatori” avuto diversi spazi nell’ ICE . Alcuni di essi includono First Cagayan , Kahnawake , Jersey e Malta. Con il POCT, regolamentazione del Regno Unito, Jersey è riuscito a dimostrare una grande competenza nel settore industriale iGaming ed è stato accolto con grande successo nell’ ICE. Il nuovo POCT regolamentazione nel Regno Unito , Jersey è riuscito a riemergere come un grande competenza nel settore industriale iGaming ed è stato accolto con grande successo nel ICE).

Lo Sports Betting Village, ha creato un angolo progettato appositamente per gli appassionati di sport e 1X2 Gaming era presente all’evento con un grande spazio ed uno stand interattivo all’ingresso. Gli operatori hanno fatto una dimostrazione di Virtual Football Pro, un’applicazione che presenta 162 campionati che si svolgono in 146 paesi. La portata internazionale di questo “gaming website”, permette ai giocatori di scegliere facilmente il torneo e le squadre vincendo soldi veri.

L’ ICE Totally Gaming si è andato concentrando sempre più su l’ “online segment” negli ultimi anni, costituendo un legame tra l’iGaming e le “land-based industry” (industrie di terra): gli operatori sono continuamente impegnati nello studio al fine di trovare nuove idee per il settore online. I giochi rappresentano l’obiettivo principale, in tal senso, e il loro sviluppo potrebbe anche riguardare le slot-machine per i casinò terrestri.

In conclusione, dopo tre giorni ricchi di incontri, conferenze e stands, è emerso che l'industria del gioco globale sta facendo progressi e continuerà a crescere negli anni a venire. L’ ICE Totally Gaming Expo rimane uno degli eventi più importanti dell'anno e ora non si deve far altro che attendere quello del 2016.