Marketing Ban: la nuova frontiera del casinò online

data di creazione: dic 27
Scritto da Alessandra Santoro

Il 2020 ha fatto registrare una crescita importante del casinò online: tra i motivi del boom vi è l'utilizzo del marketing ban

Nonostante il difficile periodo pandemico che si sta vivendo, la filiera del gioco d'azzardo continua a crescere. I dati parlano chiaro. Il 2019 si era chiuso con una crescita del +12,4% rispetto al 2018 con i casinò online che avevano incrementato il proprio fatturato del 17%.

Il difficile 2020 che abbiamo vissuto, se da un lato ha portato ad una crisi del gioco terrestre a causa del lockdown, dall'altra ha permesso una crescita esponenziale del settore online. Il solo mese di marzo ha fatto registrare un rialzo del 123% nel settore del poker online, mentre gli eSports sono cresciuti del 61% e i casinò online del 29,5% con una spesa complessiva che ha toccato i 94 milioni.

A cosa è dovuta la crescita del settore online?

Senza dubbio gran parte del merito di questa crescita deve essere data al contesto sociale attuale. Con gli italiani chiusi in casa per gran parte dell'anno, privi di una qualunque distrazione, era logico attendersi che avrebbero tutti cercato una valvola di sfogo su Internet. L'offerta dei migliori casinò online italiani è stato vista proprio come un sistema per svagarsi e non pensare a ciò che accadeva intorno. Un recente sondaggio ha infatti messo in evidenza come, a partire da marzo, vi sia stato un incremento dell'11,3% di giocatori.

Un altro motivo della crescita del casinò online, va ricercata nelle tecniche di marketing da loro messe in atto per attirare clienti. In particolare del marketing ban. Questa tipologia pubblicitaria sfrutta un vuoto normativo del Decreto Dignità nella parte in cui recita che «la mera esposizione delle vincite realizzate presso un punto vendita che offre servizi di gioco sono consentiti solo se effettuati con modalità, anche grafiche e dimensionali, tali da non configurare una forma di induzione al gioco a pagamento».

Che cosa è il marketing ban?

Per marketing ban si intende tutte quelle forme atte a fidelizzare il giocatore o a catturarne l'interesse.

La forma più diffusa nel gioco d'azzardo è il bonus casino di benvenuto. Questo infatti, ha una duplice finalità: da una parte permette di sponsorizzare il casinò online promuovendone i giochi, dall'altra mira a catturare la fiducia dell'utente. Infatti, soprattutto nei casi di bonus senza deposito, il potenziale cliente può provare i giochi messi a disposizione senza rischiare soldi propri. Si tratta di una strategia win to win dal punto di vista dell'utente. Se infatti perderà, non ci avrà rimesso nulla dal punto di vista economico. Se vincerà la sua sarà una vincita netta dato che i soldi investiti non erano i suoi. Dal punto di vista della piattaforma, invece, questa fa un piccolo investimento su sé stessa. Se infatti i prodotti offerti sono di livello, il potenziale cliente, dopo averli provati senza rischiare nulla, deciderà di usare i propri soldi per giocare e testare altri giochi presenti sul sito.

Una delle formule di marketing ban che si sta diffondendo di più sui casinò online è il «porta un amico». Si tratta di un mix tra un bonus senza deposito e il passaparola. In pratica, il giocatore dopo aver testato la piattaforma ha facoltà di invitare un amico a fare altrettanto. Nel momento in cui quest'ultimo si iscriverà, entrambi riceveranno un bonus da poter consumare sulla piattaforma. Anche in questo caso dunque, si attua una strategia vincente che porta ad aumentare il numero degli iscritti.

Il marketing ban è quindi la risposta alla crisi delle case da gioco online e il metodo più sicuro per crescere.