Sigma Malta, altra grande partecipazione. E per il 2020 si punta tutto al mercato asiatico

dic 05

Sigma Maltasi conferma la grande kermesse del gioco pubblico: anche nella scorsa settimana, infatti, ci sono stati tre giorni ricchi di contenuti e un’esposizione più ricca delle precedenti edizioni.

Una festa nella festa in tutti i sensi, l’edizione 2019 della fiera del gaming online. Tre giorni di giochi dal vivo e di design accattivanti, pieni di software di ultima tecnologia, innovazioni varie e il networking. Chiaramente non sono mancati poi dibattiti e conferenze di livello ben più alto della media. Ingredienti che hanno reso unico, forse irripetibile uno show di battere ogni record. I visitatori, infine, sono stati 15mila totali.

Gli stimoli certamente non sono mancati: una serie di conferenze e seminari, ad esempio, hanno coinvolto la maggioranza dei presenti per la condivisione di conoscenze e accaniti dibattiti tra esperti del settore. Si è parlato di tutto: dalle soluzioni a livello finanziario fino alla blockchain, passando per la lotta contro l’emigrazione altrimenti tradotta in fuga di cervelli, fino alla regolamentazione e sistemazione di tutte le giurisdizioni.

Spazio anche agli eSportse via dicendo, con uno sguardo complessivo al settore dell’online in perenne evoluzione.

Anche l’Italia è stata protagonista della kermesse, con un lungo dibattito condotto sul divieto di pubblicità del gioco, sancito ed approvato col Decreto Dignità ed a tutti gli effetti valido dallo scorso mese di luglio, una mazzata bella e buona per il mercato del gambling italiano e per il segmento marketing e comunicazione stesso di una industria capace di creare un gettito di oltre sei miliardi di euro annui.

Attenzione anche alle startup, con la presentazione annuale di Sigma Pitch, che ha offerto grandi e valide opportunità di investimento e solidi consigli di business alle startup che cercano di ottenere un punto di appoggio nel settore mentre si battono per il primo premio. Una battaglia intensamente combattuta, anche quest'anno, che ha permesso a molte eccellenze nascenti di emergere e mettersi in mostra.

I feedback, come sempre, sono stati più che positivi: gli esperti hanno sottolineato le enormi opportunità del settore, che nonostante combatta contro una vera e propria crisi in questo momento, ha dalla sua aziende innovative, creative e scalabili: “Gli operatori di casinò online vogliono che tu faccia bene e che tu abbia un allineamento perfetto con loro. Esistono enormi opportunità al di fuori dei mercati dell'Ue, in Giappone, Africa e così via”, ha sottolineato l'esperta Susan Breen, Partner di Mishcon de Reya, Corporate Head of Betting & Gaming group.

Altra grande opportunità, per la gente comune, sono le criptovalute, che consentono di assumere il controllo, ad ognuno delle proprie finanze, eludendo governi e istituzioni che tramite essi controllano le masse. La crittografia, insomma, come modello di libertà. Uno scenario sempre mutevole ma che da Malta può dare un segnale: la giurisdizione maltese può aiutare a garantire che i talenti trovino nell'isola una casa, come abbiamo già parlato all'interno di questo articolo.

Il futuro è in Asia, però. Complice un 2019 pazzesco, Sigma sta preparando il lancio per giugno dello spettacolo inaugurale di Manila, nelle Filippine, dove si terrà una grande esposizione dal prossimo 8-9 giugno al Smx Convention Center e al Conrad Hotel. Uno degli eventi più grandi previsti per il continente asiatico nella prossima primavera-estate. Il tutto in collaborazione con Ice Asia e Pagcor, il gaming e la tecnologia emergente si rivolgeranno al settore del gioco d’azzardo terreste e dell'iGaming, al blockchain e all'Intelligenza Artificiale. Una grande opportunità per Sigma e per tutta l’industria del gaming, quella offerta dall'Asia, uno dei mercati emergenti per quel che riguarda il gioco e che per il 2020 è pronto ad accogliere il suo primo, vero battesimo.