iGaming, verso un futuro ipertecnologico: le cinque tendenze del 2024

Ultimo Aggiornamento 21 gen 2024
- Scritto da
Yohan León photo
Yohan León

Il mercato dell'iGaming è stato valutato a 63.53 miliardi di dollari nel 2022 e si prevede che crescerà a un CAGR (Tasso composto di crescita annuale) dell'11.5% dal 2023 al 2030. Lo sviluppo di questo settore si intreccia con quello delle tecnologie che si stanno sviluppando in questo periodo, confermando le tendenze che erano state previste per il 2022. Una di queste è senza dubbio la blockchain.

Crypto Gaming: l'avvento della blockchain nel gioco online

I Crypto Gaming Token sono dei giochi che utilizzano la tecnologia blockchain e le criptovalute per integrare nuove modalità di gioco tramite il meccanismo del Pay to Earn. In pratica il giocatore «paga per guadagnare». Questi giochi sono dunque dotati di una specie di «tassa d'ingresso» che, però, viene ripagata mano a mano che si prosegue con il gioco. Ciò rende l'esperienza ludica non solo divertente, ma anche proficua. 

Gli NFT (Non Fungible Token) sono i sistemi più comuni di Pay to Earn. Negli ultimi anni sono stati creati giochi che, attraverso gli NFT, permettono di guadagnare semplicemente rivendendo oggetti o personaggi ottenuti durante il gioco. Questo mercato sta diventando uno dei più floridi, al punto che gli esperti prevedono che che l'uso della blockchain nel mercato dei giochi si espanderà a un CAGR del 68,3% dal 2023 al 2030.

Uno dei giochi più popolari sviluppato attraverso la blockchain è Axie Infinity. Creato da Sky Mavis, permette ai giocatori di ottenere NFT nella forma di animali digitali ispirati ad axolotl (ovvero a delle salamandre pedomorfiche originarie di Città del Messico) , noti come Axies. L'utente dunque colleziona questi personaggi, li può allevare, far combattere tra loro e rivenderli poi sul marketplace del gioco, guadagnando soldi reali. Oltre ai personaggi è possibile vendere anche terre virtuali e altre risorse di gioco. A questo proposito è bene tenere presente che le cifre che girano intorno a questo gioco sono tutt'altro che banali. Il 25 novembre 2021, ad esempio, c'è stata la vendita record di un appezzamento di terreno virtuale di $ 2,3 milioni. Ovviamente, Sky Mavies prende una percentuale sulla vendita dei Token, fungendo come una specie di intermediario.

Ricordiamo anche lo scalpore che suscitò il lancio di Aviatrix, crash game prodotto da Spribe basato su NFT e tecnologia Provably Fair, che ha aperto una nuova nicchia nell'ambito dei prodotti che caratterizzano l'offerta dei casinò online italiani.

Cina, India e Brasile: i tre colossi dell'iGaming

Il mondo dell'iGaming si sta sviluppando anche nel campo del mobile. Secondo le ultime stime, attualmente,  i giochi per dispositivi mobili rappresentano ora il 51% dei ricavi globali dell'industria dei giochi. Le statistiche mettono anche in evidenza che il 62% dei possessori di smartphone installa un gioco entro una settimana dall'ottenimento del telefono.

Un recente studio ha anche analizzato i Paesi dove questo fenomeno è più diffuso, rivelando che in Cina, in tutto il 2023, si sono effettuati il maggior numero di download, ovvero 29,23 miliardi di software. Al secondo posto di questa graduatoria abbiamo l'India con 9,66 miliardi di download, seguito dal Brasile con 4,22 miliardi. A chiudere la top five di questa graduatoria vi sono Stati Uniti (4,55 miliardi) e Indonesia (3,38 miliardi).

Da notare che la Cina risulta anche in testa nell'elenco della spesa per il mobile gaming nel 2023, con 37,6 miliardi di dollari su un totale mondiale di 107 miliardi di dollari. Al secondo posto troviamo gli Stati Uniti (24 miliardi di dollari), mentre, al terzo c'è il Giappone (12,75 miliardi). Nelle prime cinque posizioni troviamo anche la Corra del Sud (6,34 miliardi) e la Germania (2,6 miliardi), unico Paese europeo.

AI, Realtà Aumentata e social network nel futuro del gaming

Tutti gli addetti ai lavori prevedono che il futuro dell'iGaming sarà nell'Intelligenza Artificiale e nella Realtà Aumentata. Secondo Juniper Research, l'investimento mondiale nella prevenzione delle frodi finanziarie basata sull'intelligenza artificiale supererà i 10 miliardi di dollari entro il 2027. Inoltre, viene ipotizzato che il mercato VR e AR avrà una crescita stimata del 12,60%, raggiungendo i 58,1 miliardi di dollari entro il 2028.

LEGGI ANCHE: Protezione Dei Dati Nei Casinò Online: La Battaglia In Corso Contro Frodi E Hacker

Tra i vantaggi che queste tecnologie offrono ai giocatori c'è il fatto di  fornire un'esperienza di gioco immersiva, poiché consente di interagire con oggetti virtuali in ambienti reali. Inoltre, la realtà virtuale e quella aumentata si prestano a diverse opportunità di gioco, come la collaborazione con altri giocatori in tempo reale o la realizzazione di tornei internazionali.

Questo genere di tecnologia va di pari passo con il cambio di abitudini dei gioco. Se, fino a qualche anno fa, i videogiochi erano visti come un'attività solitaria, ora sono un vero e proprio intrattenimento sociale, dato che, attraverso le chat e gli Avatar è possibile comunicare con gli altri utenti e scambi di idee e suggerimenti. Attualmente fino all'80% degli utenti interagisce con le funzionalità social offerte dalle piattaforme di iGaming, come chat in-game, classifiche, modalità multiplayer e altro. Questi numeri sono destinati ad aumentare con il tempo, mutando totalmente il mondo dell'iGaming.