La Germania corre ai ripari e legalizza i casinò online

data di creazione: gen 14
Scritto da Alessandra Santoro

La Germania riprende il controllo di una situazione problematica, ovvero l'anarchia degli operatori sul gioco online. Finora illegali, i casinò online hanno continuato ad agire grazie a zone d'ombra

Riaprire il mondo del gioco pubblico, quello su territorio, deve essere un obiettivo concreto dei governi di tutto il mondo. In Italia non se ne parla abbastanza e il Governo fa spallucce sull'argomento, un Governo che, intanto, provoca una guerra intestina piuttosto che aiutare i cittadini. Il gioco pubblico merita di essere salvato, il settore online sta sopperendo come può ma servono aiuti concreti per salvaguardare i posti di lavoro. Per salvaguardare, soprattutto, gli introiti che arrivano dalla rete di gioco pubblico sui territori nazionali. Oltre agli aspetti economici, c'è da considerare anche un fattore umano: la sospensione delle attività di gioco legale va ad ingrossare quelle del gambling illegale, che rappresenta una minaccia per i casinò online sicuri italiani.

I CASINO ONLINE DIVENTANO LEGALI IN GERMANIA, COSA CAMBIA

L'Italia, sotto questo punto di vita, è stata facilitata dalla possibilità di un'ampia offerta di gambling online, cosa che in altre nazioni non è possibile. In Germania, ad esempio, i casinò online sono considerati ancora illegali, ma dopo anni gli stati federali si stanno finalmente aprendo alla possibilità. Non per mettersi al passo con i tempi, semplicemente per riprendere il controllo di un qualcosa che è evidentemente sfuggito di mano negli ultimi anni. Pur essendo infatti illegali, i casinò online sono costantemente pubblicizzati in televisione ed utilizzati da una parte del popolo tedesco.

Secondo un recente studio, il 38% della popolazione tedesca ha giocato almeno una volta in un casinò online illecito. Come si spiega? Con scappatoie e zone d'ombra i casinò online hanno continuato ad operare e soltanto oggi il governo tedesco si è reso conto di dover riportare la situazione sotto controllo. Un controllo, non una eccessiva pluralità di operatori che seguono regole proprie.

🟠 LEGGI ANCHE Marketing Ban: la nuova frontiera dei casinò online

Come si è arrivati a questo? Nel 2012 l'accordo firmato dai 16 stati federali per vietare il gioco online è saltato. Lo Schleswig-Holstein, infatti, ha portato avanti una battaglia di legalizzazione: oggi le aziende operano attraverso una licenza che gli permette di avere una sede in altri Paesi dell'UE. Per accedere a queste pagine web non è necessario installare programmi VPN né cambiare l'IP del dispositivo, si può accedere in qualsiasi area della Germania.

Ora, la nazione ha cambiato la sua linea, per un fattore di controllo ma soprattutto economico. La filiera del gioco pubblico, in tutte le sue forme, in Germania frutta 14 miliardi di euro l'anno. C'è un 20%, ovvero 2.800 milioni, su cui lo Stato non attua nessuna tassazione. Si tratta dei soldi appunto derivanti dal settore online.

Cosa hanno deciso di fare gli stati federali tedeschi per rimediare? Limitazioni di orari (si può giocare fino alle nove di sera), economiche (massimo mille euro al mese), di controllo (un supervisore unico anziché sedici distinti) e misure anti-dipendenza (elenco di persone con problemi di dipendenza).