Realtà immersiva: con quali strategie si innova il marketing? Gli esempi di cinema e casinò online

data di creazione: ago 31
Scritto da Alessandra Santoro

La pubblicità e il marketing non rappresentano una novità per il mondo del cinema. Il product placement è iniziato con l'industria cinematografica stessa e le pubblicità che precedono i film sono state una costante in tutti questi anni. Oggi, però, in un mondo sempre più tecnologico e in costante evoluzione, la pubblicità è solo uno dei tanti elementi del marketing cinematografico, forse nemmeno il più entusiasmante e nemmeno il più redditizio.

L’esperienza del cinema

Le catene cinematografiche, infatti, stanno letteralmente stravolgendo il proprio modus operandi mediante il lancio di nuovi prodotti e nuovi format basati sui principi del marketing immersivo e esperienzale.

Uno dei perni di questa nuova strategia è la realtà immersiva, che rappresenta un modo innovativo di vivere situazioni che prima erano normalmente e comunemente parte del quotidiano.

Andare al cinema non è più come una volta, adesso gli spettatori vivono nelle sale cinematografiche più innovative un’esperienza ricca di nuovi elementi capaci di incrementare il grado di interazione di fidelizzazione. Oggi per molti appassionati del genere è diventato noioso starsene a casa a guardare un film in streaming, pertanto una buona fetta di pubblico sceglie sale cinematografiche capaci di offrire esperienze esperienze a 360 gradi.

In Spagna, compagnie come Cinesa, fondata nel 1944 e che conta 38 strutture e 457 sale, rappresentano uno degli esempi di come sia stato possibile puntare sull’innovazione per affrontare i duri anni della pandemia e delle sue restrizioni. In tutto questo tempo, infatti, non sono mancate le idee creative per rendere ancora più appetibile i propri modelli di business.

Tra le sue proposte per mantenere in vita il cinema tradizionale, troviamo l'utilizzo e la prenotazione delle sue sale per proiezioni esclusive di film per gruppi o per diventare il luogo ideale dove organizzare tornei di gioco privati su schermo gigante. Allo stesso modo, è aumentato l'uso di queste sale per convertirle in spazi dedicati all'organizzazione di tutti le tipologie di eventi aziendali e di lavoro.

Ma questo di Cinesa non è l’unico esempio: il centro commerciale Vialia di Vigo, ha fatto del suo cinema una vera punta di diamante. I posti non sono i soliti, si può reclinare il sedile per godersi il film in totale confort, o anche aprire il tavolo per mangiare, oltre ad avere libero accesso ad un parco per bambini per intrattenerli prima e dopo la visione del film.

I cinema hanno inoltre legato le loro esperienze a quelle di altri marchi che stanno vivendo un momento importante. In alcune sale cinematografiche sono state organizzate feste in occasione dell'Eurovision, ma è stato anche possibile seguire in diretta i tornei di eSports. Lo streamer Kekoro è stato seguito sul grande schermo in occasione di uno dei lanci di Fortnite. In Messico, le sale cinematografiche sono state affittate anche per giocare ai videogiochi.

E per quanto riguarda il Gaming?

Quello dell’industria cinematografica, però, non rappresenta l’unico mondo in cui si sta affermando il marketing immersivo ed esperienzale. La realtà immersiva è anche parte integrante del gaming online.

L’immersività, dopotutto, è un elemento fondamentale in un videogioco o in una slot machine online, ed è per questo che le software house sono oggi orientate a creare giochi sempre più interattivi e con una storia da raccontare, in modo da spingere i giocatori a immedesimarsi il più possibile con i protagonisti dei loro prodotti.

Un primo esempio di gaming immersivo viene dal settore dei casinò online live, che adesso ospitano all’interno delle proprie piattaforme room caratterizzate da una grafica ad altissima qualità, da servizi di messaggistica e dallo streaming in diretta. Queste room dedicate a roulette, blackjack e altre tipologie di giochi live offrono un’esperienza analoga a quella vissuta nei casinò terrestri, e costituiscono un’opzione di gioco sempre più richiesta dai giocatori.

Altro esempio ancora può essere quello della realtà virtuale, che è in grado di migliorare la socialità, oltre a garantire maggiore interazione e un fortissimo senso di coinvolgimento.

Con SlotsMillion, piattaforma ideata da Lucky VR, si può accedere a una sala provvista di oltre 40 tipi di slot machine. Ma non solo: la casa da gioco virtuale si trova all’interno di un grattacielo, dislocata all’ottantesimo piano e – per gli amanti della vertigine – si potrà gustare un panorama mozzafiato affacciandosi dall’altissimo edificio. Per coloro che invece non sono appassionati delle grandi altezze ci sarà comunque opportunità di svago, sorseggiando un cocktail al bar del casinò o accomodandosi nella sua sala.

Le proposte non mancano anche per gli amanti dei giochi di carte e del poker online.

Una delle più rinomate e apprezzate sale da gioco virtuali di poker online è ospitata dalla piattaforma dell’operatore di gioco PokerStars Casino. La grafica ultramoderna e il lussuoso design fanno di PokerStars VR una delle poker room virtuali più quotate. La VR permette di accomodarsi a un tavolo verde con tutte le comodità del gioco online, ma anche con le caratteristiche di quello fisico: si potrà infatti interpretare il linguaggio del corpo di reali avversari e la loro gestualità, proprio come avviene nei casinò terrestri. A differenza di quest’ultimi, spesso difficili da raggiungere di persona in quanto lontani o non disponibili nel territorio in cui si vive, con PokerStars VR si potrà scegliere un ventaglio di opzioni, da “Macau 2050” a “The Monte Carlo Yacht” fino ad arrivare allo spazio, con “Galaxy Space Station”.

Un’altra opzione per il Texas Hold’Em è Casino VR Poker, un evoluto gioco di origine elvetica all’interno del quale si può scegliere fra sei tavoli verdi e dotato di chat vocale per le interazioni. Si tratta di un cross-platform play, giocabile sia con Gear VR che con Oculus Rift.

Altre proposte non mancheranno poi nei metaversi, dove secondo le previsioni passeremo sempre più tempo: già esistono ICE Poker, all’interno del metaverso Decentraland, e Slotie, mondo virtuale interamente dedicato alle slot machine. Non è difficile immaginare quanti altri ne fioriranno nel giro di pochi anni, con il crescente utilizzo degli universi virtuali.

È evidente come innovazioni di questo genere siano destinate a un grande successo in un futuro non molto lontano. Se ora come ora possono essere ancora considerati prodotti di nicchia, in breve tempo conquisteranno una fetta di pubblico decisamente più ampia, grazie alla facilità con la quale permettono di evadere dalla quotidianità e vivere un’esperienza unica nel suo genere, senza tuttavia richiedere spostamenti fisici.